Il fondatore di WeWork investe nella Smart Mobility di GoTo

Adam Neumann, cofondatore di WeWork, investe nella Smart Mobility e lo fa impiegando $ 10 milioni nel secondo round di investimenti della startup GoTo Ltd

Adam Neumann, co-funder di WeWork, investe nella Smart Mobility di GoTo. Attraverso la sua Family Office, 166 2nd Financial Services, Adam Neumann ha deciso di partecipare al secondo round di investimenti della la startup con sede a Tel Aviv GoTo Mobility Ltd impiegando $ 10 milioni.

GoTo è nata nel 2008 come azienda di Car Sharing. A differenza di altri car sharing classici, consente agli utenti di prenotare tramite app  non solo l’auto ma anche altri mezzi come: biciclette, scooter elettrici e ciclomotori. GoTo è attiva in 12 comuni tra Israele e Malta.

Il round in cui parteciperà Neumann  rappresenta una valutazione post-money di $ 30 milioni. Prevede, inoltre, una conversione del prestito azionario di $ 9 milioni da parte di Shagrir Group Vehicle Services Ltd., quotata a Tel Aviv, e altri stakeholders .

Shagrir manterrà una partecipazione del 54,19% in GoTo e Neumann otterrà una quota del 33%. Un rappresentante di Neumann entrerà a far parte del consiglio di amministrazione dell’azienda.

Cowen ha agito come unico consulente finanziario e agente di collocamento di GoTo Global nella transazione.

Il CEO Gil Laser in un’intervista a Calcalist a proposito di Neumann, ha dichiarato “ha costruito una società multimiliardaria con le sue mani. GoTo ha dimostrato il suo potenziale di redditività negli ultimi anni, quasi raddoppiando le sue entrate di anno in anno. La nostra crescita non è troppo rapida in quanto si basa sul profitto realizzato e non sul capitale raccolto”. Ha aggiunto “sebbene Neumann non faccia parte del consiglio stesso, GoTo godrà della sua conoscenza ed esperienza nella costruzione di grandi aziende”.

 

Tutto in un’unica app

 

Il progetto di GoTo, ha affermato Laser, è quello di un’app integrata che copra tutte le esigenze di mobilità dei clienti, offrendo loro una varietà di mezzi di trasporto privati. È piuttosto vantaggioso per gli utenti, in quanto non hanno bisogno di utilizzare diverse app  e lo è per l’azienda in quanto fornisce numerosi dati che possono essere utilizzati per migliorare il servizio.

Alla domanda su come GoTo gestisca la concorrenza di marchi più noti, Laser ha affermato che non è necessario reinventare la ruota. “Offrire tutti i tipi di veicoli in un unica app ci dà un considerevole vantaggio agli occhi dei clienti”, ha affermato. “A differenza delle aziende di e-scooter, non possiamo entrare in una nuova città ogni due settimane, entriamo in un paese una volta all’anno e saremo il più grande fornitore di servizi ovunque lanciamo”, ha aggiunto. “In questo settore, i clienti non si preoccupano dei marchi, vogliono solo ottenere il veicolo di cui hanno bisogno.”

Secondo i dati di GoTo, la società ha offerto 1,3 milioni di corse nel 2019 generando un fatturato di $ 13 milioni. La società sta attualmente cercando di espandersi in un altro paese europeo. Secondo Laser, la domanda è cresciuta solo dall’inizio del coronavirus ( Covid-19) crisi, poiché molte persone preferiscono evitare mezzi di trasporto pubblico affollati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.