Crescita a doppia cifra per Boels

L’olandese Boels segna una crescita a doppia cifra per il 2021 a seguito della forte ripresa del post pandemia.

La società ha registrato “performance resilienti” durante la crisi del Covid-19 con ricavi per il 2021 in aumento dell’11,3% a 1,3 milioni di euro. L’aumento è stato principalmente il risultato della ripresa dalla pandemia nei mercati chiave.

Gli utili EBITDA per il 2021 sono aumentati del 13,2% a 422,2 milioni di euro nel 2021, rispetto ai 373,4 milioni di euro nel 2020.

Il primo trimestre del 2022 prosegue la tendenza al rialzo con una crescita a due cifre in tutte le sue attività.

Le spesa in conto capitale relativa alla flotta nel 2021 è stata di euro 300 milioni e nel mnetre ha ridotto la sua posizione debitoria netta.

Il CEO di Boels Pierre Boels ha detto; “Boels è un’azienda ambiziosa. Ogni cinque anni vogliamo raddoppiare le dimensioni e questo è stato implementato con successo negli ultimi quattro decenni”.

La società è impostata per una crescita organica e attraverso acquisizioni, ha affermato.

 

Sostenibilità e digitalizzazione

 

Il 2021 è stato un anno in cui abbiamo continuato a investire in sostenibilità e digitalizzazione“, continua Pierre Boels, “Il valore della flotta di Boels ora supera i 2,0 miliardi di euro, con un’età media ponderata della flotta di 55 mesi, la più recente sul mercato. Abbiamo investito in modo significativo in apparecchiature a basse emissioni.

Sviluppando nuove app e un approccio commerciale multicanale siamo in grado di ottimizzare la gestione delle attrezzature a noleggio”.

“A livello commerciale, Boels opera sempre più come un’organizzazione multicanale, combinando i vantaggi del contatto fisico e digitale con i clienti”, afferma il rapporto.

Ha confermato che l’80% della flotta di Boels è ora alimentata da energia elettrica ed è priva di emissioni.

 

Prospettive

Jan Piet Valk, CFO, ha affermato che le prospettive positive indicano che “Boels è pronta per la prossima fase di crescita

“Nonostante le incertezze macroeconomiche e politiche, abbiamo iniziato l’anno con grande successo con una crescita molto significativa (a doppia cifra) rispetto allo scorso anno in tutte le nostre attività nel primo trimestre, sia in termini di ricavi che di redditività e vediamo chiaramente un impatto del continuo investimenti nella nostra flotta, nel nostro personale e nella razionalizzazione delle nostre operazioni.

Il costo totale di proprietà per i nostri clienti supererà nuovamente il costo totale del noleggio, il che significa che vediamo condizioni di mercato favorevoli.

“Boels si sta dirigendo verso un’ulteriore crescita, sia organica che per acquisizioni aggiuntive. Ad esempio, alla fine del 2021 abbiamo acquisito Eekels Pompen nei Paesi Bassi , aggiungendo pompe di fascia alta al nostro portafoglio di noleggio“.

Altre acquisizioni includono quella della società di noleggio finlandese Cramo , completata nel 2020.

Per il 2022 e oltre, “Siamo pronti per la prossima fase di crescita“, ha affermato Valk.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.