Statistiche autonoleggio 2020 nell’anno del covid

Statistiche autonoleggio 2020. Luci e ombre dell’anno horribilis dell’autonoleggio.

Le statistiche autonoleggio 2020, secondo i dati Dataforce, mostrano  un anno fortemente segnato dal covid e dai lockdowns che si sono susseguiti di volta in volta. Com’era facile immaginarsi il settore che ha risentito di più della crisi è quello del noleggio a breve che è collegato a quello del turismo.

Infatti, se il noleggio a lungo termine ha subito una battuta di arresto del -24,98%, quello del noleggio a breve ha subito addirittura un  crollo del -50,91%.

Malgrado i numeri in rosso, va detto che già a Ottobre avevamo riscontrato alcuni segnali di recupero.  Il trend ha continuato a crescere nel quarto trimestre. Detto questo se ci limitiamo all’analisi anno su anno è inevitabile  considerare che il 2020 rappresenta a tutti gli effetti una brusca battuta di arresto.

Noleggio a lungo termine

In generale le performance positive del IV trimestre non sono state sufficienti a colmare le perdite subite durante l’anno, come mostrano le statistiche autonoleggio 2020. Ad esempio il noleggio a lungo termine è cresciuto del 3% nel confronto Dicembre 2020/ Dicembre 2019.  La sua quota di mercato rimane pressoché invariata a testimonianza di come il mercato dell’auto in generale ha subito una brusca battuta di arresto.

Il segmento che ha registrato la performance migliore è quello legato alle case produttrici, cioè il Captive  che ha registrato un – 22,02%.

 

Noleggio a breve termine

Com’era facile immaginarsi le statistiche autonoleggio 2020 mostrano il 2020 come l’anno horribilis per il noleggio a breve termine. Parliamo infatti di un servizio strettamente legato al settore del turismo. In un anno dove i voli son crollati verticalmente e dove colossi come Booking hanno rischiato la bancarotta è piuttosto fisiologico vedere che di riflesso anche l’autonoleggio a breve è crollato bruscamente.

Sia i segmenti Top che Medium crollano verticalmente registrando perdite nell’ordine del -54%. Il segmento Dealer pur registrando  una pesante perdita del -44,22% se la cava mostrando comunque la performance migliore dell’intero settore breve termine.

 

Luci e ombre

Senz’ombra di dubbio le Statistiche autonoleggio 2020 mostrano un anno terribile per l’intero comparto. Ma negli ultimi mesi si sono registrati segali di ripresa. Secondo le stime degli esperti, quest’anno la “ripresina” dovrebbe favorire i canali del noleggio: +19,3% per il lungo termine e +25,6% per i rent-a-car.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.