Rentuu la piattaforma per il noleggio alla conquista dell’Europa.

La piattaforma per il noleggio Rentuu sbarca nel resto Europa e parla anche italiano. Scopriamo alcuni segreti assieme al co-founder A.Guzzoni.

Da qualche anno in UK è nata una piattaforma per il noleggio in grado di incrociare domanda e offerta. E’ possibile trovare ogni tipo di attrezzatura che sia per eventi o per l’edilizia o per l’ufficio, spaziando trasversalmente su più settori. Oggi è pronta per sbarcare su altri mercati in Europa. Parliamo di Rentuu, il marketplace del noleggio, da poco entrato nella galassia  easyGroup. Rentuu parla un po’ di italiano. Andrea Guzzoni e Fabrizio Della Pace, difatti,  sono i co-founder della piattaforma per il noleggio assieme a Dennis Helderman. Oggi abbiamo il piacere di intervistare Andrea Guzzoni. Ci spiegherà cos’è Rentuu, i servizi offerti e i suoi piani futuri che potrebbero interessare anche la nostra penisola.

 

 
1) Anzitutto prima di procedere, dato il periodo, volevo sapere come state e come state vivendo l’emergenza Covid-19?
Stiamo raddoppiando sforzi sul brand easy e sulla tecnologia del prodotto, abbiamo già firmato accordi commerciali che lo porteranno nel settore del noleggio di attrezzature in UK e Italia. Anche in periodi come questi, ci sono stati livelli piuttosto elevati in termini di risposta e impegno nell’opportunità che ora mostra più che mai, una forte corrispondenza prodotto-mercato.
Abbiamo infatti visto un picco di domanda dai clienti che pagano in contanti e cercano di noleggiare attrezzature per progetti fai da te attraverso auto-raccolte ai depositi, set up di lavoro da casa e fitness, e naturalmente, i dispenser per le igienizzazioni delle mani hanno dimostrato di essere molto popolari negli ospedali e in altri luoghi pubblici.

 

2) Ci dici come è nata Rentuu?

Rentuu è nata dalla passione per l’innovazione e la tecnologia. Il nostro team, appassionato dal mondo del Noleggio e della Circular Economy, è da anni completamente dedicato allo sviluppo di idee e progetti per facilitare e digitalizzare il mondo del noleggio.

3) Come funziona Rentuu?

Rentuu è una società che con diversi partner lavora per migliorare processi, sicurezza e digitalizzazione della aziende in questo settore. Sia per quanto riguarda il mondo del noleggio per eventi, esempio easyEventhireuk.com, oppure per il mondo delle costruzioni, come easyToolhire.com. In Italia lanceremo easyNoleggio.net tra qualche mese.

Le società di noleggio possono diventare partner ottenendo non solo il supporto tecnologico ma anche il Brand di easyGroup (easyJet) che ha deciso di puntare su questa industry-settore che ha un enorme potenziale. Altri nostri clienti invece utilizzano solo il Rentuu DashBoard per creare il proprio sito, gestire campagne di Digital marketing, SEO oppure per reinventare i propri processi. Essendo specializzati da anni solo sul settore del noleggio riusciamo a offrire i migliori servizi a livello Europeo.

 

 

4) Sulla vostra piattaforma per il noleggio possono iscriversi privati o solo professionisti? A chi vi rivolgete?

I nostri servizi sono focalizzati per i noleggiatori ormai da quasi un anno. Sui diversi siti gestiti con la nostra tecnologia ci sono sia privati che professionisti che trovano non solo la convenienza ma anche il processo unico, sicuro e veloce.

 

5) Di recente siete entrati a far parte della galassia di easyGroup (easyJet, easyHotel, easyGym…), quali sono i vostri progetti futuri?

Sir Stelios, il fondatore di easyJet ha deciso di investire e puntare sul mondo del noleggio. Ritengo che questa notizia è positiva per tutti noi che lavoriamo in questa industry perchè un brand ed un gruppo così importante hanno visto la potenzialità di questo settore. Rentuu gestisce il brand easyHire e tutto il mondo del noleggio sotto easyGroup. Abbiamo lanciato recentemente in UK con easyEenthire. 

Qui il video:

Abbiamo un piano di espansione importante a livello Europeo visto che il gruppo ha degli obiettivi ambiziosi per i prossimi anni. Lanceremo in Europa easyToolhire dove ovviamente il brand easy non solo è segno di convenienza e digitalizzazione ma anche di sicurezza.

 

6) Quali sono le vostre strategie per Italia?

Abbiamo grandi progetti per l’Italia. Dopo aver analizzato i diversi mercati Europei abbiamo deciso di puntare dopo Londra e UK sull’Italia con una serie di investimenti importanti. Personalmente ho spinto molto con il nostro board per poter selezionare l’Italia come secondo mercato invece di Germania oppure Olanda. Sono sicuro che grazie a partner importanti e le eccellenze che ci sono in Italia anche in questo settore si apriranno grandissime opportunità. Lanceremo a inizio estate easyNoleggio.net per rendere finalmente online, semplice e sicuro il processo di noleggio di PLE, attrezzature etc. nel mercato Italiano.

Per il lancio in Italia ci siamo affiancati ad un partner importante, Assodimi e alla figura esperta di Marco Prosperi che come advisor sta aiutando il gruppo Rentuu ed easyGroup con il ruolo di Strategic Advisor per easyHire/easyNoleggio in Italia.

 

7) Una curiosità, come mai sei approdato al mondo del noleggio e della sharing economy?

Sono sempre stato alla ricerca di nuove sfide e sicuramente nel mondo del noleggio c’è ancora tanto da fare. La passione in realtà è maturata negli anni lavorando con più di 300 società in UK dove ho imparato ad apprezzare i processi e le persone che fanno parte di questa incredibile industry.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.