EdilGo, la piattaforma che porta l’AI nel mondo dell’edilizia.

EdilGo è la piattaforma di e-procurement che mette in contatto imprese edili e fornitori attraverso l’uso della AI. Intervista al co-founder C.A. Guatterini

EdilGo è la piattaforma di e-procurement che, attraverso l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, facilita l’incrocio fra domanda e offerta nel mondo dell’edilizia. La piattaforma è di tipo B2B ed è rivolta a imprese edili e ai fornitori di settore. Alle imprese edili viene messo a disposizione una sorta di dipartimento d’acquisto online semplificando così il processo di acquisto e ai fornitori viene allargata la platea di clienti potenziali.

Oggi abbiamo il piacere di intervistare ilo co-founder e CEO di EdilGo, Carlo Andrea Guatterini.  Ci spiegherà cos’è EdilGo, come funziona e alcune curiosità su questa interessantissima startup.

 

 

1) Com’è nata l’idea?

Sviluppare EdilGo è stata una grande sfida: da un lato volevamo sfruttare tecnologie molto avanzate come l’intelligenza artificiale, già impiegata in molti settori, e dall’altro avevamo l’edilizia, a oggi uno delle industrie meno digitalizzate e con i margini di profitto più bassi in assoluto.

Come per migliaia di imprese in tutta Italia, la crisi economica aveva reso difficile l’operatività delle aziende, che si trovavano ad affrontare una situazione drammatica: margini di profitto vicini allo zero e un forte incremento della competizione.

L’idea era proprio quella di rendere le imprese di costruzione più efficienti, aiutandole a risparmiare sui costi e implementando l’utilizzo di strumenti tecnologici che l’edilizia aveva completamente lasciato da parte.

 

2) Ci raccontate come funziona EdilGo?

EdilGo è una soluzione di e-procurement che, a differenza dei complessi sistemi gestionali utilizzati dalle grandi aziende, mette a disposizione un vero e proprio dipartimento d’acquisto online per le imprese di costruzione.

Siamo partiti dal computo tecnico, un documento complesso, che riporta tutti i materiali e i servizi necessari al completamento di un progetto. Grazie alla nostra piattaforma, il costruttore, invece che inviarlo ai soliti 2-3 fornitori per categoria merceologica, lo carica nel software che, grazie all’intelligenza artificiale e, nello specifico, al machine learning, riconosce il contenuto di questo documento e crea automaticamente delle richieste d’offerta.

Le richieste sono inviate ai fornitori di materiali o servizi registrati che grazie a EdilGo, hanno l’opportunità di espandere la propria rete di clienti a tutto il territorio italiano, rispondendo a richieste che sono effettivamente rilevanti per il loro business.

 

3) I clienti e i fornitori devono pagare delle fee per utilizzare EdilGo?

Il “network” è uno dei grandi vantaggi di EdilGo, per questo motivo il nostro obbiettivo è di crescere il più rapidamente possibile. Abbiamo quindi deciso di permettere a tutti gli utenti di provare la nostra piattaforma gratuitamente senza alcun limite di utilizzo.

 

4) Quali sono i vantaggi di utilizzare EdilGo?

EdilGo è uno strumento molto innovativo, ma allo stesso tempo semplice da utilizzare. Ciò garantisce agli utenti di poter ottenere un ritorno immediato dalla piattaforma, senza stravolgere le proprie modalità di lavoro o dover spendere tempo prezioso per imparare ad utilizzare un nuovo strumento.

I costruttori hanno la possibilità di entrare in contatto con nuovi fornitori su tutto il territorio italiano e di rendere più veloce ed efficiente il processo di quotazione.

I fornitori, oltre ad avere un nuovo canale per la vendita dei propri prodotti o servizi, potranno sfruttare EdilGo per tenere monitorato lo stato avanzamento delle proprie offerte e avere sempre a portata tutte le informazioni utili per la redazione dell’offerta.

 

 

5) Da chi è composta la vostra community?

EdilGo è uno strumento B2B (business-to-business) esclusivamente dedicato ad aziende e professionisti del settore edile. In particolare, il lato “domanda” della piattaforma è rappresentato da imprese di costruzione o general contractors alla ricerca di nuovi fornitori di materiali o servizi, che invece rappresentano il lato “offerta” di EdilGo. Inoltre, grazie a partnership commerciali con associazioni di settore come UNICEDIL, Assoverde, Assodimi, ANCE e molte altre.

 

6) Quali sono i vostri obiettivi futuri?

I risultati raggiunti negli ultimi mesi confermano la riposta positiva del settore alle nuove opportunità del digitale. Se consideriamo il blocco delle attività dovuto all’emergenza Covid-19, le centinaia di nuove registrazioni di fornitori e costruttori, , rappresentano un segnale importante, che siamo convinti possa essere esemplificativo del futuro del comparto. Crediamo fortemente che la digitalizzazione possa essere centrale per la ripresa dell’edilizia e per questo motivo pensiamo di introdurre presto nuovi servizi. Stiamo lavorando all’introduzione di un rating finanziario che permetta ai fornitori di valutare la solvibilità di un’impresa: il primo passo per arrivare ad un sistema di pagamento integrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.