La cauzione nel noleggio auto – utilizzo della carta di credito

La carta di credito nel noleggio e il deposito cauzionale

Nell’autonoleggio un passaggio d’obbligo è il deposito cauzionale attraverso la carta di credito. Quando si è in procinto di ritirare la vettura prenotata, l’operatore ci richiede la carta di credito.  Senza di essa il noleggio non può andare avanti.

Spesso la questione ha dato adito a molte discussioni, anche perché alcune compagnie permettono si prenotare il noleggio su internet a mezzo di carte prepagate e quando l’utente va a ritirare il mezzo alla stazione di noleggio non gli viene consegnato se non ha una carta di credito internazionale. C’è poi la diffidenza da parte del cliente che spesso crede che gli venga preso del denaro sulla sua carta.

Ma facciamo un passo indietro.

La cauzione è una somma di denaro stabilita dal locatore, in base ad alcuni criteri, che viene bloccata  sulla carta di credito rendendola indisponibile. Tale cifra sarà nuovamente fruibile solo alla riconsegna del veicolo e al conseguente sblocco da parte della compagnia di noleggio.

Anzitutto risolviamo un primo dubbio e cioè che la compagnia di autonoleggio non addebita nulla, semplicemente blocca per un certo periodo la cifra relativa al deposito cauzionale.

La carta di credito deve avere alcune caratteristiche:
  • non deve essere una prepagata
  • deve essere presente una cifra necessaria a coprire il plafond
  • intesta all’intestatario del contratto
  • carta di credito finanziaria internazionale (con i numeri in rilievo)

 

Come mai le prepagate non sono accettate?

carta di credito prepagata

 

Le carte prepagate non sono legate ad alcun conto corrente ed essendo appunto ricaricabili non costituiscono alcuna garanzia. Lo stesso discorso vale per le poste pay.

Per la carta bancomat il discorso è leggermente diverso.  Di solito ogni transazione effettuata col bancomat  è di fatto un prelievo dal conto corrente mentre il deposito cauzionale deve essere un blocco temporaneo di una cifra che viene poi sbloccata in un secondo momento. Alcuni autonoleggi  addebitano la cauzione in una delle carte bancomat abitualmente accettate per i pagamenti, a patto che siano intestate al titolare del contratto. Alla restituzione del veicolo effettuano la restituzione manuale.

La norma comunque è che vengano usate le carte di credito internazionali.

 

Ma perchè viene richiesta la cauzione?

La cauzione è lo strumento col quale il locatore si tutela nel caso di furto o eventuali costi addizionali (spese verbali, danni…). In fin dei conti chi di noi affiderebbe la propria auto a uno sconosciuto?

Come viene calcolata ?

Esistono diversi metodi e tutti dipendono dalla politica adottata dall’autonoleggio. In linea di massima la cifra può corrispondere alla somma fra il costo del noleggio e la franchigia oppure alla somma della franchigia, della benzina e dell’iva. Se il noleggio è stato prepagato allora spesso la cauzione coincide con la franchigia.

A volte l’importo tiene in considerazione il valore del bene, per cui se si parla di noleggio di auto di lusso l’importo della cauzione è proporzionato al valore del bene.

 

La cauzione non è la franchigia 

 

 

 

Bisogna fare un ulteriore chiarimento, la cauzione non è da confondere con la franchigia.  Anche se sovente entrambi gli importi coincidono sono due concetti diversi.

Come detto la cauzione è una somma che viene bloccata sulla carta di credito a titolo di garanzia, la franchigia è invece l’importo che, in caso di danni al veicolo, rimane in carico al cliente  non viene coperta dall’assicurazione.

Di solito l’importo varia dai € 500,00 ai 1500,00 in base alla tipologia del veicolo, la durata del noleggio e dal punto di ritiro del veicolo. Esistono pacchetti a pagamento, offerti dai noleggiatori o dai broker, che prevedono o il rimborso della franchigia versata in caso di danno oppure la copertura della stessa.

Senza dilungarci ulteriormente su questo argomento che sarà temi di prossimi articoli, quelloc he ci importa al momento è sottolineare come la franchigia e la cauzione non siano la stessa cosa.

Qualche piccola raccomandazione

Essendo previsto il blocco di una cifra sulla carta di credito, è importante verificare prima del ritiro del veicolo, che sulla carta di credito la cifra sia disponibile, in caso contrario il noleggio viene rifiutato.

Sulle condizioni di noleggio vengono spesso riportate le tempistiche e i modi in cui la cifra bloccata viene sbloccata, magari una volta restituito il veicolo è consigliabile controllare con l’operatore eventuali danni e sincerarsi con lui  antro quale data aspettarsi lo sblocco della carta di credito.

Non dare per scontato che la cifra venga sbloccata in automatico. Per cui controllare il proprio conto corrente e in caso contrario contattare o la compagnia di autonoleggio o la propria banca per verificare i motivi della mancato sblocco. Spesso i tempi sono solo più lunghi se il noleggio è effettuato all’estero.

 

L’articolo e le informazioni in esso contenute sono stati tratti dalle condizioni generali di alcuni  autonoleggi presenti sul web:

 

 

 

Share This:

24 pensieri riguardo “La cauzione nel noleggio auto – utilizzo della carta di credito

  • Febbraio 7, 2018 in 10:59 am
    Permalink

    Per cortesia forei essere informato se è corretto che l’inporto che mi e stato bloccato sulla mia carta di credito che non mi e ancora stato sbloccato , pur avendo ricosegnato il veicolo gia da 20 giorni rispettando tutta la procedura. quanto e legale trattenere i miei soldi..GRAZIE

    Risposta
    • Febbraio 9, 2018 in 10:18 am
      Permalink

      Lo sblocco in teoria dovrebbe avvenire al termine del noleggio ma i tempi tecnici il più delle volte dipendono dagli Istituti di Credito e spesso la cifra risulta ancora bloccata. In questo caso la procedura può variare dai 20 ai 40 giorni. In molti consigliano lo storno manuale che dovrebbe durare indicativamente 72 ore ma è necessario effettuare diversi solleciti. Dal punto di vista legale è per me difficile dirle se ci sono gli estremi per un eventuale causa, ammetto di non avere competenze legali ma ciò che riporto è quanto avviene nella prassi della gestione delle pre-autorizzazioni, plafond…
      Consiglierei di contattare la società di autonoleggio, magari attraverso il servizio customer care, per chiedere la verifica dello sblocco della carta. In base a cosa le rispondono capirà se sollecitare la società di autonoleggio o la banca.

      Risposta
  • Marzo 10, 2018 in 8:18 pm
    Permalink

    Salve,
    Ho letto l’articolo, ma ancora non mi è chiaro se la franchigia viene bloccata sulla mia carta di credito al momento del noleggio (come succede per il deposito) o se mi vengono tolti quei soldi solo in caso di furto o danni, quindi successivamente al noleggio.
    Grazie in anticipo per la risposta,
    Alessandra.

    Risposta
    • Marzo 18, 2018 in 3:38 pm
      Permalink

      Buongiorno, mi scuso per il ritardo col quale rispondo. Di solito la franchigia viene bloccata sulla carta di credito. Il denaro verrà utilizzato solo in caso si verifichi il dato evento per cui è prevista la franchigia ed è quindi successivo al noleggio.
      Saluti

      Risposta
      • Agosto 14, 2018 in 4:49 pm
        Permalink

        cioe? MI sembra di aver capito che al momento del ritiro del veicolo l’importo della CAUZIONE e dellaFRANCHIGIA saranno BLOCCATI sulla mia carta di credito? Esempio:
        cauzione pari a 1000 euro e franchigia pari a 800 euro, sulla mia carta verranno bloccati 1800 euro???

        Risposta
        • Settembre 18, 2018 in 10:03 am
          Permalink

          è possibile, deve però contattare la sua società di autonoleggio

          Risposta
  • Marzo 13, 2018 in 8:58 pm
    Permalink

    Salve a tutti, anch’io ho noleggiato un auto con Sicily By Car a Milano Malpensa e a distanza di una settimana ancora la somma di 800,00 € euro risulta bloccata a cauzione. Al rientro l’addetto ha effettuato il controllo dell’auto e dopo aver constatato che tutto fosse a posto ha siglato il foglio del contratto e me lo ha restituito. Perché per bloccare la somma ci vuole un secondo e per sbloccarla ci vogliono diversi giorni?
    Se dovessi dover utilizzare la carta per altre operazioni sarei vincolato a tale cauzione, cosi pure sarei impossibilitato a noleggiare a breve nuovamente un auto.
    Ci sono gli estremi per una denuncia formale per appropriazione indebita e/o danni in genere?
    Chi dovrebbe essere citata o denunciata, la compagnia di noleggio o la banca?

    Risposta
    • Marzo 18, 2018 in 3:50 pm
      Permalink

      Buongiorno, come già spiegato, la procedura può variare dai 20 ai 40 giorni. I tempi tecnici per lo sblocco, sovente, dipendono dagli Istituti di Credito. Come ho già spiegato in precedenza, non ho competenze in ambito legale, per cui dire se ci sono o no gli estremi per una denuncia mi viene difficile. Avendo lavorato, in passato, per una società di autonoleggio posso dirle che di solito è sufficiente contattare la compagnia di autonoleggio tramite il servizio customer care. E’ nel loro interesse risolvere questo genere di problematiche nel più breve tempo possibile. Se la situazione non dovesse sbloccarsi, solleciti la banca e vedrà che le daranno le indicazioni necessarie su come procedere.

      Risposta
  • Luglio 19, 2018 in 7:44 pm
    Permalink

    buongiono, avrei una domanda in merito,

    ho noleggiato un auto in puglia presso europcar e mi e’ stata restituita la caparra completa. a un mese e mezzo dal noleggio mi mandano una mail con foto in cui dicono che ho effettuato un graffio di 2 cm sulla parte anteriore dell’auto. essendo completamente assicurata lo avrei dichiarato, la cosa e’ falsa.. ma possono resituire la caparra e poi chiedermi dei soldi a distanza di tempo? il danno avrebbero anche potuto farlo loro pulendola. a me sembra una cosa assurda, grazie per la risposta.

    Risposta
    • Luglio 26, 2018 in 1:12 pm
      Permalink

      Le compagnie di autonoleggio possono restituire la caparra e richiedere soldi a distanza di tempo. L’esempio tipico è quello legato ai verbali stradali. Siccome le infrazioni vengono notificate a distanza di tempo, le compagnie di autonoleggio possono addebitare sulla sua carta le spese amministrative legate alla gestione del verbale a distanza di tempo. Ora ammetto che non conosco i tempi tecnici per cui non saprei dirle se hanno tempo 2 mesi o 1 anno o più per effettuare l’incasso.
      Il discorso del danno è, secondo me, diverso. Di solito i danni vengono rilevati appena il mezzo è restituito e non a distanza di 1,5 mesi. Potrebbe essere stata lei oppure il cliente successivo o come ipotizza lei gli addetti al noleggio. Europcar ammette la sua contestazione entro 14 gg dalla notifica del danno. Se lei non effettua nessuna contestazione loro provvedono alla fatturazione del danno e credo al conseguente addebito su c.c.
      Per cui il mio primo consiglio è di scrivere al servizio customercare di Europcar contestando il danno con le argomentazioni sopra esposte e credo ci siano buone probabilità non le addebiteranno nulla.

      Risposta
  • Agosto 4, 2018 in 6:41 pm
    Permalink

    Avrei bisogno di un piccolo chiarimento. Se il noleggio prevede una franchigia danni di 1000 euro, una franchigia furto di 1600 euro e un deposito di 500 euro, alla fine dei conti quale è la cifra effettiva che sarà bloccata sulla mia carta di credito al momento del noleggio?
    Grazie

    Risposta
    • Settembre 18, 2018 in 9:56 am
      Permalink

      Dipende come la sua compagnia di noleggio gestisce l’accumulo di franchigie. E’ molto probabile che la società abbia bloccato la cifra più alta e cioè di € 1600. conviene contattare direttamente loro.

      Risposta
  • Settembre 20, 2018 in 8:47 pm
    Permalink

    Salve,io non riesco a capire una cosa, ma nel caso io farei l’ assicurazione che mi ricopre anche la franchigia, tale somma mi viene bloccata lo stesso sulla carta, o mi blocca solo la cauzione?. Se io non ho tutta questa disponibilità economica sulla carta c’è un modo per affittare lo stesso la macchina, un modo dove mi viene trattenuto solo la cauzione?

    Risposta
    • Settembre 22, 2018 in 1:44 pm
      Permalink

      Dipende dalle condizioni generali di contratto. E’ possibile che per ogni pacchetto scelto esista un deposito cauzionale diverso, ma spesso le due cose viaggiano separate. Per cui quando acquista il pacchetto assicurativo che copre la franchigia paga una tariffa maggiorata e nulla più. Per quanto riguarda altre tipologie di cauzione nel noleggio, mi spiace ma non ne esistono o perlomeno fra le maggiori compagnie. E’ probabile che quelle più piccoline accettino assegni bancari come deposito cauzionale

      Risposta
  • Ottobre 13, 2018 in 12:53 am
    Permalink

    una volta per tutte: le compagnie di noleggio non sono banche e non possono trattnere i vostri depositi! chiudono i contratti e rilasciano le somme che vengono rese dispinibili nel prossimo ciclo contabile dalle banche!!! ignorantelli che non siete altro. fate le assicurazioni se non volete avere blocchi e/o ulteriori addebiti. pezzenti! ciao

    Risposta
    • Ottobre 17, 2018 in 9:58 am
      Permalink

      capisco lo sfogo, solo ti chiederei gentilmente di usare altri termini (“pezzenti” non è proprio il massimo del rispetto per l’interlocutore)

      Risposta
  • Dicembre 12, 2018 in 9:37 pm
    Permalink

    Buongiorno, le scrivo perché non mi è ancora chiara una cosa. Il 24 novembre ho noleggiato una automobile in Romania, sino al 20 dicembre prossimo. La cauzione di 1430 euro è stata sbloccata dalla banca in automatico (ho chiesto conferma all’emittente della carta). Ora, se riconsegno l’automobile e dovessero esserci dei danni (spero di no, al momento è illibata), oppure, ancor peggio, se dovessero esservene contestati in futuro dopo la riconsegna (dal momento che è una compagnia che non conosco, potrei pensare a tutto), loro possono comunque rivalersi sulla mia carta di credito anche se la autorizzazione è scaduta? Grazie! federico

    Risposta
    • Dicembre 16, 2018 in 1:50 pm
      Permalink

      Sì lo possono fare. Se però lei ravvisa delle irregolarità si può rivolgere al customer care dell’azienda di noleggio e contestualmente al gestore della sua carta di credito (AMEX, VISA, MASTERCARD..) per richiedere lo storno della cifra.

      Risposta
  • Gennaio 11, 2019 in 9:23 pm
    Permalink

    Buona sera ho noleggiato un auto alle teneriffe… Mi hanno chiesto la carta e la cauzione di 500 euro.. Ora mi sono arrivati da pagare con con il mese corrente. Perché? Non è stato fatto lo storno dall agenzia che altro.. Non mi è arrivata nessuna notizia di danno o altro…. Come mi devo comportare? E perché devo pagare?, grazie

    Risposta
    • Gennaio 12, 2019 in 5:02 pm
      Permalink

      Buongiorno, lei non dovrebbe ricevere alcun addebito per il deposito cauzionale salvo che questo sia usato per rimborsare eventuali danni all’auto, per cui scriva alla compagnia della sua carta di credito o in banca e dica che on riconosce l’addebito e pertanto ne richiede lo storno. Contestualmente scriva alla società di autonoleggio per richiedere chiarimenti, magari lo storno glielo effettuano direttamente loro

      Risposta
  • Febbraio 19, 2019 in 11:20 am
    Permalink

    Vorrei aggiungere un particolare importante:
    Il blocco del contante da una carta di credito, avviene eseguendo tecnicamente
    – una preautorizzazione pari all’importo del contratto, franchigia etc.etc.
    Quello che è importante è che la preautorizzazione è un’operazione che di fatto vincola una certa somma (in altre parole, tu non puoi spenderla ed il negoziante/gestore o altro si assicura, così che tu mantenga tale disponibilità per adempiere ad eventuali oneri contrattuali); la somma, non è disponibile al titolare della carta, ma, in teoria, nemmeno al gestore (il quale si riserva solo di poterla riscuotere).
    Il meccanismo viene utilizzato dagli Hotel, che bloccano, per esempio, il costo di una notte oppure dal distributore carburante, prima dell’erogazione della benzina; in questo caso, il funzionamento è ancora più evidente; quando si inserisce la carta sul totem della benzina, si preautorizza un tot (di solito 100 euro ….fateci caso …viene indicato come importo massimo erogazione); poi si va alla pompa, si mettono, per esempio 53 euro di benzina; come si riaggancia la pompa, il totem esegue, una “chiusura preautorizzazione con importo 53…che svincola i 47 di resto mentre accredita i 53 al titolare della stazione di servizio addebitandoli al titolare della carta”!

    ATTENZIONE, LA CHIUSURA PREAUTORIZZAZIONE è quasi CONTESTUALE ALL’EROGAZIONE DEL SERVIZIO O DEL BENE (in pratica nessuno ti blocca importi per….20/40 gg).

    LA CHIUSURA PREAUTORIZZAZIONE è operazione contabile disponibile su tutti i POS CHE HANNO ANCHE LA preautorizzazione (DUNQUE IL TITOLARE DELL’AUTO NOLEGGIO, COSì COME PUò PREAUTORIZZARE, PUò CHIUDERE LA PREAUTORIZZAZIONE DIRETTAMENTE TRAMITE IL POS.

    Se poi, non lo fa, trascorso un periodo (che dipende dalle banche), sblocca il plafond, non vedendolo utilizzato da chi ha effettuato la preautorizzazione.

    DUNQUE, CHI SBAGLIA, SONO I NOLEGGIATORI ….POCO ATTENTI AL CLIENTE!!!

    Risposta
    • Febbraio 23, 2019 in 5:57 pm
      Permalink

      grazie per il contributo.

      Risposta
  • Marzo 26, 2019 in 1:16 pm
    Permalink

    Mi è capitato di noleggiare due volte l’auto negli USA , una volta con Avis e una volta con Alamo , ma entrambe le volte non mi hanno trattenuto nessuna cauzione , può essere perché avevo la franchigia 0?

    Risposta
    • Aprile 4, 2019 in 6:29 am
      Permalink

      Devo ammettere che non ho esperienza diretta di noleggio negli USA,però da quello che mi è stato riportato da più fonti l’addebito come deposito cauzionale solitamente c’è. Non credo nemmeno che dipenda dalla franchigia 0 anche perchè in tal caso si tratta più di un discorso assicurativo. Comunque grazie mille per aver riportato la tua esperienza.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *