III trimestre 2019 dell’autonoleggio all’insegna della stabilità

Il III trimestre 2019 dell’autonoleggio mostra dati che segnano una sostanziale stabilità sia nel comparto noleggio a lungo termine sia nel breve termine.

Il III trimestre 2019 dell’autonoleggio vede una sostanziale situazione invariata sia nel noleggio a lungo termine che nel breve termine.

Secondo i numeri di Dataforce, il Noleggio a Lungo Termine da Gennaio a Settembre cresce del 1,09% con 2.291 veicoli in più rispetto al 2018 e il Noleggio a Breve Termine cresce del 2,42% con 3.677 veicoli in più.

 

Noleggio a Lungo Termine

Il noleggio a lungo termine ha visto un 2019 caratterizzato, sino ad ora, da forti oscillazioni. I mesi positivi sono stati: aprile +13,49%, maggio +20,23%, giugno +5,45%, luglio +3,49%. Il dato di Settembre però è quello che brilla su tutti con + 37,7% e 5431 veicoli in più rispetto a Settembre 2018 caratterizzando fortemente il III trimestre 2019 dell’autonoleggio a lungo termine. Un dato sorprendente considerando che si tratta di un mese tradizionalmente scarso per i volumi. Il dato positivo, in realtà, controbilancia il crollo del -24,26% di Agosto 2019. Segno che ci troviamo di fronte a un mercato altalenante contraddistinto da picchi positivi e negativi che non permettono alcun tipo di pianificazione.

Crescono tutti i segmenti tranne il Top (Arval, Ald,Leaseplan…) che registra per quest’anno sino ad ora una contrazione del -12,90% con 17348 veicoli in meno. Pertanto bene il segmento delle case produttrici (Leasys, Mercedes, PSA…), il Captive, con +23,59% che controbilancia la perdita del segmento Top coi suoi 17317 veicoli. Il medium, addirittura raddoppia la flotta con +113,04% .

Sostanzialmente di primo acchito, potremmo dire che stiamo assistendo a un riassetto tra gli operatori del mercato del Noleggio a Lungo Termine. Considerando, però i numeri del segmento Top e Captive è anche probabile che ci sia un controbilanciamento dettato più dalle case produttrici che da esigenze di mercato.

Un

Noleggio a Breve Termine

Il noleggio a breve termine ha visto, sino ad ora, un 2019 piuttosto stabile con +2,42%, ma ha chiuso Settembre in perdita con -4,59%. A soffrire a Settembre sono soprattutto il segmento Medium (Autovia, Car2Go,Noleggiare…) con -64,37% e Dealer – 13,78%. Va molto bene il segmento Top (Avis, Hertz, Locauto,…)   che registra un aumento del 36,31% a Settembre.

In generale da inizio anno ad oggi confermiamo quanto già visto nel primo semestre 2019. Sono in calo tutti i segmenti Top,Medium, Dealer tranne il generico “Altro” . Da solo, vede più che raddoppiare la propria flotta con una +149,02% e 12.787 veicoli in più, controbilanciando, così, le perdite dell’intero comparto. A onor del vero si tratta di una crescita che riguarda la prima metà dell’anno. Nel primo semestre aveva registrato una crescita del 185,06%. Segnale che nel terzo trimestre c’è stato un leggero rallentamento del segmento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *