Assicurazione noleggio auto. Cosa c’è da sapere?

Come funziona il pacchetto assicurativo nel noleggio auto? A volte le sigle che vediamo non ci sembrano chiare e possiamo tralasciare elementi preziosi per il nostro viaggio.

Nel mondo del noleggio auto (rent a car) l’assicurazione è uno degli elementi che caratterizzano maggiormente la qualità del servizio ma che a volte trascuriamo.

Avete organizzato il vostro viaggio? Avete optato per una vacanza fly and dry? Bene, dopo aver prenotato l’aereo e l’albergo è giunto il momento di procedere col noleggio auto. Nei vari siti dove è possibile prenotare l’auto, vi verrà chiesto a un certo punto quale pacchetto assicurativo volete scegliere.

Magari questo aspetto lo trascurate anche perché vi può sembrare un’inutile spreco di denaro o l’ennesima procedura burocratica. Personalmente credo che molti termini ci suonino quasi come sconosciuti e quindi ne ignoriamo l’importanza.

In realtà la scelta dell’assicurazione è uno dei fattori chiave per godere al meglio il servizio di noleggio auto.

 

Concetti fondamentali

 

Partiamo da due concetti fondamentali:

  • Franchigia
  • Massimale

 

Franchigia

E’  l’importo che, in caso di incidente, rimane a carico del cliente e non viene coperto dall’assicurazione. A volte equivale al deposito cauzionale che vi viene trattenuto sulla carta di credito.

Facendo un esempio pratico supponiamo che la franchigia dell’auto a noleggio sia di € 500,00 e che siate coinvolti in un incidente. Se il danno riportato dall’auto è di € 1.500,00 il cliente dovrà rimborsare € 500,00 mentre i restanti € 1000,00 saranno a carico della compagnia assicurativa.
E’ possibile stipulare una polizza che copra la franchigia ma lo vedremo in seguito.

 

Massimale

E’ la cifra massima che l’assicurazione è disposta a pagare. Se l’importo del danno eccede il massimale, l’eccedenza è a carico del cliente.

 

Assicurazioni standard presenti nel contratto di noleggio auto

 

Bene dopo aver ben chiaro i concetti fondamentali di RCA, franchigia e massimale passiamo dunque a illustrare quali sono i pacchetti base dell’assicurazione nel noleggio auto.

 

  •  TPI
  • CDW
  • TW.

Queste sigle sono presenti nella quasi totalità dei contratti di noleggio. Anche se alcuni termini possono sembrare scesi da Marte in realtà si tratta di concetti piuttosto semplici.

 

TPI – third party insurance

Copertura contro terzi. In Italia la conosciamo come RCA responsabilità civile autoveicoli.
Si tratta infatti dell’assicurazione che copre i danni involontariamente causati agli altri quando usate l’auto.

E’ obbligatoria in molti paesi ma a seconda di dove ci si trova le condizioni possono variare. Vigendo l’obbligo è naturale che sia presente su tutti i veicoli, ma è comunque consigliabile informarsi su cosa sia richiesto nel luogo dove intendiamo andare.

Le società di noleggio italiane ad esempio pongono diverse limitazioni in caso si decida di espatriare all’estero con l’auto proprio a causa delle differenze a livello di normativa.
Molti trascurano questo elemento ma in realtà è davvero fondamentale segnalare se si ha intenzione di espatriare.

Tendenzialmente non ci sono problemi per viaggi in Europa occidentale, ma sorgono alcune limitazioni per i paesi dell’Europa dell’est e Balcani.
Se decidete di volare negli USA e noleggiare l’auto è bene controllare il massimale in quanto è solitamente molto basso. In questo caso è consigliabile il pacchetto aggiuntivo “excess liability insurance” (appunto, assicurazione contro i danni supplementari) se non già presente.

 

CDW – collision damage waiver

per molti è più nota come Kasko e copre i danni causati al veicolo a noleggio. Non è collegata alla responsabilità dell’assicurato. In altre parole l’assicurato ha diritto al risarcimento anche nel caso in cui abbia causato l’incidente.

 

TW – Theft Waiver

è la copertura in caso di furto. Se il veicolo venisse rubato il cliente risponderà solo pagando la franchigia.

 

Coperture facoltative

 

Non essendo obbligatorie spesso i clienti le tralasciano per risparmiare, ma a volte scopriamo che aggiungendo cifre modeste possiamo viaggiare in completa serenità.

 

 

DER – damage excess refund.

Qui torniamo al concetto di franchigia. Sottoscrivendo il pacchetto DER si abbatte la franchigia. Nella maggior parte dei casi la elimina in altri la riduce. In caso di incidente quindi non dovrete sborsare nulla o alla peggio cifre di modesto importo. A fronte di un costo giornaliero di 5-7 euro i vantaggi che offre sono notevoli.

Attenzione! la DER non copre:

– guida sotto gli effetti di droghe o alcol, guida irresponsabile, utilizzo improprio dell’auto
– guidatori non registrati nel contratto di noleggio
– guida pericolosa, oppure guida in strade non asfaltate

 

Assicurazioni esterne

 

Esiste inoltre la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione con compagnie indipendenti dall’auto noleggio le quali in caso di sinistro vi rimborsano di quanto avete dovuto pagare. Rimborsano un massimo di € 3.000,00 in caso di unico incidente e un massimo di € 5.000,00 in casi di più incidenti durante il medesimo noleggio. In questo caso può essere utile confrontare gli importi del DER delle società di autonoleggio con le assicurazioni esterne proprio per scegliere il pacchetto più conveniente.
In caso di danno comunque il cliente dovrà pagare quanto richiesto dalla società di noleggio, in seguito si farà rimborsare dalla società esterna.

 

Per concludere, il suggerimento più importante che possiamo dare è di leggere sempre bene le condizioni contrattuali e dove non è chiaro contattare la società di noleggio. Come abbiamo visto ci sono elementi come i massimali e la copertura in caso di espatrio da tener conto.  C’è la possibilità di abbattere la franchigia altri imprevisti con pochi euro in più al giorno. Talvolta con un esborso minimo abbiamo la possibilità di viaggiare tranquilli senza ricevere brutte sorprese.

 

 

 

 

 

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *