1 milione di veicoli condivisi in Italia!

Nuovo traguardo raggiunto per i veicoli condivisi in Italia. Cresce così la cultura dell’utilizzo su quella della proprietà.

E’ dal 2017 che riscontriamo la crescita della flotta dei veicoli condivisi in Italia. Stando alla recente Rapporto ANIASA, le vetture destinate al noleggio e al car sharing hanno raggiunto  la quota di 936.000 unità nel I trimestre 2018. Pari al 22% del totale dei veicoli immatricolati.
Un traguardo importante perchè, insieme agli altri dati che vi forniamo, dimostra lo stato di salute del settore e che oramai anche in Italia si è consolidata la cultura dell’utilizzo.

Il noleggio a lungo termine è in termini numerici quello trainante. Raggiunge, infatti, un numero di utilizzatori giornaliero pari a 790.000, mentre sono 94.000 quelli del noleggio a breve termina e 19.000 gli utilizzatori del car sharing.

Il fatturato del noleggio nel 2017 ha superato i 6 miliardi di euro con un crescita del 7,7%.

Crescono gli utenti privati

Un dato interessante è la diffusione del noleggio a lungo termine anche tra i privati. Secondo ANIASA e Bain & Company, sono 30.000 i privati che hanno scelto il noleggio a lungo termine. Il dato dimostra un fenomeno che abbiamo riscontrato proprio nel 2017 e cioè, che il privato sta sempre più andando verso la formula del noleggio, grazie anche a pacchetti e piani tariffari piuttosto invitanti.

 

Boom del Car Sharing !

 

Il Car Sharing come abbiamo già analizzato in precedenza ha avuto un vero e proprio boom nel 2017.

Stando ai dati ANIASA, il numero degli utenti iscritti ai servizi di Car Sharing nel 2017 ha raggiunto quota 1.300.000 crescendo del 21% rispetto al 2016. Secondo l’Osservatorio Nazionale della Sharing Mobility, invece sarebbero 1.000.000, ma in ogni caso possiamo constatare che si è raggiunta una massa critica considerevole di utenti.
Addirittura il numero di persone che ha noleggiato almeno 1 volta in 6 mesi è di 820.000 salendo del 38%. Come anche dal rapporto dell’Osservatorio Nazionale della Sharing Mobility viene invece confermato che le città con la maggior concentrazione di servizi e utenti sono Milano, Roma, Torino e Firenze.

Utente medio:

E’ uomo, ha 36 anni, utilizza il car sharing durante la settimana e nelle diverse fasce orarie della giornata. Durata media della corsa 31 minuti e 7 sono i Km percorsi.

Come analizzato in precedenza, il 2017 ha rappresentato un anno davvero significativo per tutto il comparto. In tal senso ha contribuito in maniera favorevole il superammortamento previsto con Industria 4.0, rendendo il regime fiscale meno oneroso per le aziende e più vicino agli standard europei.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *